Asilo Nido e Materna Piccoli Eroi: Tel 06.22460277

Accedi Registrati
  • Home
  • Servizi
  • Asilo Nido

Asilo Nido Piccoli Eroi

La più importante teoria sullo sviluppo mentale del bambino è quella elaborata da J. Piaget :

Egli ha dimostrato sia che la differenza tra il pensiero del bambino e quello dell’adulto è di tipo qualitativo ( il bambino è un individuo dotato di struttura propria ) sia il concetto di intelligenza è strettamente legato al concetto di “adattamento ambientale “.

Piaget ha scoperto che la conoscenza del bambino sull’interazione pratica del soggetto con l’oggetto. 

Egli distingue due processi che caratterizzano ogni adattamento: 

o   Assimilazione : quando un organismo adopera qualcosa del suo ambiente per un attività che fa già parte del suo repertorio e che non viene modificato.

o   Accomodamento: il bambino può  svolgere un osservazione attiva sull’ambiente tentando altresì di dominarlo.

Piaget ha suddiviso lo sviluppo cognitivo in 5 fasi:

1.       Fase senso motoria: dalla nascita ai due anni:

o   Riflessi innati: pianto, suzione, vocalizzo che il bambino utilizza per comunicare col mondo esterno.

o   Reazioni circolari primarie: la ripetizione di un’ azione prodotta per caso, ma che provoca interesse nel bambino.

o   Reazioni circolari secondarie: il bambino rivolge la sua attenzione al mondo esterno ( afferra, attirra ecc. )

o   Coordinazione mezzi fini: il bambino comincia a coordinare in sequenza due schemi d’azione ( toglie un cuscino per prendere un gioco )

o   Reazioni circolari terziarie: il bambino inizia  il “ragionamento” per ottenere effetti desiderati.

o   Funzione simbolica: il bambino è in grado di agire sulla realtà col pensiero.

2.      Fase pre- concettuale : va dai due ai quattro anni. Il bambino è egocentrico, di conseguenza tutti pensano come lui e agiscono come lui. Il linguaggio diventa molto importante con il gioco occupa gran parte della giornata, imita in maniera generica le persone vicine a lui.

3.      Fase del pensiero intuitivo: dai quattro ai sette anni.

4.      Fase delle operazioni concrete: dai sette agli undici anni.

5.      Fase delle operazioni formali: dagli undici ai quattordici anni.

La scuola storico-culturale di Vygotskij dà importanza all’ambiente culturale che circonda il bambino e alla quantità e qualità degli strumenti offerti da questo che influenzeranno il tipo di sviluppo del bambino. 

Si elabora il concetto di area di sviluppo potenziale secondo cui il bambino ha la sua possibilità di apprendere più di quanto previsto per la sua età se adeguatamente stimolato dall’esterno.

prodotti